Nov
28
Filed under (Argomenti vari) by anna on 28-11-2010

La notte

So poco della notte
ma la notte sembra sapere di me,
e in più, mi cura come se mi amasse,
mi copre la coscienza con le sue stelle.
Forse la notte è la vita e il sole la morte.
Forse la notte è niente
e le congetture sopra di lei niente
e gli esseri che la vivono niente.
Forse le parole sono l’unica cosa che esiste
nell’enorme vuoto dei secoli
che ci graffiano l’anima con i loro ricordi.

Ma la notte deve conoscere la miseria
che beve dal nostro sangue e dalle nostre idee.
Deve scaraventare odio sui nostri sguardi
sapendoli pieni di interessi, di non incontri.

Ma accade che ascolto la notte piangere nelle mie ossa.
La sua lacrima immensa delira
e grida che qualcosa se n’è andato per sempre.

Un giorno torneremo ad essere.

 
…..anche di fronte a questo testo, più che lunghi commenti si è portati a fare un certo silenzio. Ammiro molto questa poetessa che sto cercando di conoscere meglio, perché le sue parole hanno una grande forza, costringono a pensare ed a spingersi molto oltre, molto lontano.
Nov
27
Filed under (Argomenti vari) by anna on 27-11-2010

Questo secondo post lo inserisco in continuità col precedente.

Grazie a un’amica blogger, Patrizia-Girasole, ho scoperto le poesie di Alejandra Pizarnic. Non ho molto da aggiungere, l’ultimo verso, però,  lo trovo veramente folgorante.

Parlo perché alla casa del linguaggio vola via il tetto,
parlo perché le più buie parole guariscono,
parlo perché un solo fiore non singhiozzi,
parlo per vestire le onde, per dare fiato alla zolla.
Parlo perché il giardino è verde anche in una mente distrutta.
(Pizarnic Alejandra)

Nov
27
Filed under (Argomenti vari) by anna on 27-11-2010

Video importato

Tiscali Video

Anche questo blog protesta contro chi vuole imporre in Italia la morte della cultura.

Nov
07
Filed under (Argomenti vari) by anna on 07-11-2010

Si, mi piace tanto novembre…DSCN0475speriamo non finisca troppo in fretta. Ogni mese non dura 30 o 31 giorni, la sua durata dipende da tanti altri fattori: cosa succede, cosa si fa, come ci si sente. E’ meglio non sprecare novembre perchè offre occasioni uniche, che non si ripetono nel corso dell’anno. Per esempio, è un mese semifinale, permette ancora qualche chance… con dicembre l’anno finirà del tutto, quindi, a novembre possiamo avere una particolare cura di ciò che passa nella nostra vita, di ciò che abbiamo accanto. Si può anche decidere di fare qualcosa che fino ad oggi, nel 2010, non siamo riusciti a realizzare, è meglio provarci, perchè forse ci riusciremo proprio a novembre e ne varrà la pena.  Questo mese ha un’altra qualità (qualcuno se n’è accorto?): è un mese del “sottovoce”, nel senso che ci porta a non strafare, a non alzare la voce, a non esagerare: dipende secondo me dai suoi colori non chiassosi, dalle sue ore corte e sonnolente…verranno altri mesi dopo, pieni di feste e di occasioni pronte a toglierci la calma profonda che almeno a novembre può farci compagnia.  http://www.youtube.com/watch?v=_IldsVLoXLk