Ago
24

L’Aleph

Filed under (Argomenti vari) by anna on 24-08-2011

In questi giorni ho riletto L’Aleph ed oggi su Google ho saputo che è il 112° anniversario della nascita del suo autore.

Conosco relativamente poco Borges e vorrei conoscerlo meglio.  Anch’io spesso desidero vedere l’Aleph.

Cito ora, dalla descrizione di Borges, ciò che più mi ha colpito.

“…Ogni cosa era infinite cose, perché io la vedevo distintamente in tutti i punti dell’universo. Vidi il popoloso mare, vidi l’alba e la sera, vidi in un cortile interno di via Soler le stesse mattonelle che trent’anni prima aveco viste nell’andito di una casa di via Fray Bentos, vidi convessi deserti equatoriali e ciascuno dei loro granelli di sabbia, vidi un tramonto a Querétaro che sembrava riflettere il colore di un rosa nel Bengala, vidi cavalli dalla criniera al vento, su una spiaggia del mar Caspio, vidi tutte le formiche che esistono sulla Terra, vidi la circolazione del mio oscuro sangue (…).

(L’Aleph, Jorges Luis Borges, Universale Economica Feltrinelli)

Due anni fa ho scoperto che una mistica inglese del 1300 forse aveva visto L’Aleph.




I commenti sono chiusi